Trading binario

TRADING BINARIO

 

Che cos'è il trading binario?

 

Il trading binario è un metodo di guadagno che sta avendo grande successo tra i traders, gli operatori finanziari più esperti e tra chi si avvicina per la prima volta al mondo del trading senza sapere nulla di finanza, mercati, borsa, forex, materie prime o azioni.

 

Il trading binario si basa sull'acquisto di contratti che si possono comprare su un mercato gestito dai singoli broker di opzioni binarie. Si effettuano delle operazioni finanziarie legate ai cosiddetti sottostanti (conosciuti anche con il termine di assets): scelto un asset si dovrà fare un pronostico sull'andamento del suo prezzo; quindi non si compra direttamente il sottostante ma un contratto che dà diritto ad un guadagno o ad una perdita già fissate in base all'esito positivo o meno della scelta (opzione).

 

Come funziona il trading binario?

 

Per spiegare come si può operare attraverso il trading binario in modo semplice e veloce conviene fare direttamente un esempio con delle istruzioni pratiche e delle descrizioni generali (per chi cerca dettagli più approfonditi consigliamo di consultare gli altri articoli presenti nel sito). 

 

Per prima cosa bisogna scegliere il broker a cui affidare i propri investimenti. Si tratta di una scelta delicata: il broker dev'essere regolamentato dai principali organismi di controllo (italiani ed esteri) e deve fornire numerose garanzie. Consigliamo ai nostri lettori di aprire un conto trading con Plus500, 24Option o TopOption.

 

Una volta iscritti sarà necessario effettuare un primo deposito tramite carta di credito, PayPal, bonifico bancario o un altro metodo (se previsto). Per iniziare basta investire 100€. Dopo il primo deposito si potrà iniziare ad effettuare le prime operazioni: si decide innanzitutto su quale oggetto andare ad investire, che può essere  il cambio EUR/USD oppure un altro cambio di valuta, un indice borsistico, una materia prima, un'azione di borsa. In linguaggio tecnico si potrebbe dire che stiamo selezionando un asset.

 

Fatto questo si passa a scegliere il tipo di opzione binaria con cui investire, il trading binario pffre tre diverse opzioni:

 

-      Tocca o non tocca: con questa tipologia di trading bisogna indovinare se il prezzo del sottostante prima della scadenza dell'opzione toccherà o meno un prezzo già prefissato;

 

-      Alto o basso: in questo caso si deve prevedere se il prezzo del sottostante alla scadenza chiuderà sopra o sotto il prezzo attuale del sottostante.

 

-      Intervallo: bisogna indovinare se il prezzo del sottostante alla chiusura dell'opzione chiuderà all'interno di un intervallo di prezzi prefissato oppure al di fuori.

 

 

 

Adesso resta solo da scegliere il tempo di scadenza dell'opzione (che può corrispondere a diversi giorni oppure qualche ora o addirittura pochi secondi) e comprare l'opzione, aspettando che arrivi il tempo di scadenza prefissato. Le previsioni indicano che si guadagna mediamente l'80% del capitale investito se al momento della scadenza il valore dell'asset rientra o meno nelle nostre previsioni.

 

Tutte le domande più frequenti sul trading in opzioni binarie

 

1.     Cosa sono le opzioni binarie?

 

Riconosciute e regolamentate ufficialmente in Europa da organi di controllo finanziario come Cysec, FSA e Consob (in Italia), le opzioni binarie (dette anche a due vie per l'inevitabile esito finale SI/NO) sono uno strumento finanziario legale e non legato al gioco d'azzardo.

 

2.     Quali sono i tipi di occupazioni binarie?

 

      Call-Put: Alla scadenza del tempo stabilito al momento dell'acquisto, l'investitore avrà un guadagno o una perdita se il prezzo dell'asset sottostante sarà maggiore o minore rispetto a quello iniziale, in base a ciò che ha scelto in precedenza.

 

      Touch-Not Touch: In questo caso il trader deve indovinare se il prezzo del sottostante selezionato, entro la scadenza scelta, toccherà o meno un livello di prezzo proposto dal broker.
Ad esempio se il cambio euro dollaro quota 1.70 ed abbiamo a disposizione un opzione binaria di tipo tocca/non tocca con obiettivo 1.72 a scadenza 10 minuti. Questo significa che dobbiamo prevedere se entro 10 minuti il cambio raggiungerà il prezzo di 1.72 oppure no. Se indovineremo avremo chiaramente un profitto, in caso contrario una perdita del capitale investito. Non importa a quanto chiude il prezzo alla scadenza ma solo ed esclusivamente se il "target" di prezzo proposto verrà raggiunto anche solo una volta oppure no.

 

      Opzioni intervallo: bisogna essere in grado di prevedere se un prezzo, alla scadenza stabilita, sarà all'interno di un range di prezzi fissato dal broker oppure no.
Se ad esempio ci viene proposto un range 1.70 - 1.72 e scegliamo una scadenza di 5 minuti dovremo indovinare se allo scadere dei 5 minuti il prezzo del cambio sarà compreso oppure no tra 1.70 ed 1.72. In genere questa opzione binaria viene utilizzata soprattutto nei momenti di mercato piatto.

 


3) Quanto si può guadagnare ed in quanto tempo?

 

Precisato ancora che il tempo da attendere è stabilito dall'investitore (possono anche essere scelte scadenze di un minuto o due), I guadagni in media vanno dal 60% ad oltre il 300% nelle modalità più rischiose. Ogni piattaforma ha i suoi valori di ritorno ma solitamente ci troviamo intorno l'85%.

 


4) Per chi è adatto il trading binario?

 

Il mondo degli investimenti è rischioso e pieno di incertezze, pertanto nonostante la semplicità di utilizzo che può far pensare a chiunque di gettarsi nella bufera del mercato, solamente chi ha una certa propensione al rischio risulterà adatto a questo strumento di investimento. Questo perchè ci sono rendimenti alti tanto quanto lo sono i rischi di perdere il proprio capitale! Il trading binario è conveniente e potenzialmente redditizio se si è disposti ad imparare come funziona e come agire, ma soprattutto richiede avere la predisposizione giusta. In fondo si sa che ogni investimento è un rischio e quelli più sicuri fruttano guadagni pari a 0.

 


5) Come guadagnano i broker?

 


A questo punto ci si potrebbe chiedere come guadagnano queste piattaforme. La risposta è semplice: sul volume di affari.È vero, sia se vinciate o perdiate loro guadagneranno lo stesso, ma a lungo andare un trader perdente deciderà di smettere di investire comportando comunque una perdita per i broker. Il loro interesse quindi è quello di farvi guadagnare e quindi investire il più possibile, in modo da aumentare i profitti di tutti.